Glioma e Glioblastoma

7 Agosto 2019 2 di Roberto Pugliese

Il glioma è un tumore che origina in alcune particolari del sistema nervoso centrale (che comprende cervello e midollo) dette cellule della glia. Come ogni tumore, anche il glioma è provocato da una mutazione genetica, ma l’esatta causa di questa mutazione è ancora oggetto di studio.

Esistono diversi tipi di gliomi: le loro caratteristiche dipendono, principalmente, dal tipo di cellula della glia colpita e dalla velocità di crescita della massa tumorale. I gliomi più gravi, come il glioblastoma multiforme sono caratterizzati da un alto ritmo di crescita.

La diagnosi di glioma viene stabilita tramite esami neurologici, strumentali e di laboratorio.

Conoscere le caratteristiche di un glioma come sede, dimensioni e gravità permette di impostare la terapia più adeguata. Sono reputati benigni i tumori al cervello caratterizzati da una crescita lenta della massa cellulare anomala mentre sono invece considerate maligne le neoplasie al cervello dotate di una crescita veloce.

I tumori al cervello primari sono quelli che nascono direttamente nell’encefalo o in parti ad esso adiacenti . I tumori al cervello secondari, sono il frutto di metastasi di un tumore originato altrove.

Le cellule del glia forniscono supporto e stabilità alla rete di neuroni e comunicano con i neuroni per mantenerli in salute e dirigerne lo sviluppo. In base alle cellule gliali colpite, si hanno diverse categorie di gliomi: gli astrocitomi coinvolgono gli astrociti; gli oligodendrogliomi coinvolgono gli oligodendrociti; gli ependimomi colpiscono le cellule ependimali; i gliomi misti colpiscono sia gli oligodendrociti che gli astrociti.

I tumori al cervello si possono distinguere anche in base al grado di severità. I gradi sono quattro, da I a IV, prendono in considerazione sia il tasso di crescita che la capacità d’infiltrazione e diffusione.

Sono considerate neoplasie di grado I e II i tumori a crescita lenta e localizzata in un punto; sono invece reputati di III e IV grado tutti i tumori infiltranti e in rapido accrescimento. Col passare del tempo, non è escluso che una massa tumorale di I o II grado evolva e diventi di III o IV grado.

Il glioblastoma multiforme e di grado IV ed è un astrocitoma.

I gliomi rappresentano l’80% circa dei tumori primari al cervello e il 30% circa di quelli maligni. 

Il glioblastoma multiforme, che è una delle neoplasie cerebrali più riscontrate e mortali, colpisce soprattutto le persone dai 55 anni in su.

Gli astrocitomi di grado I e II insorgono, di solito, in soggetti di 20-30 anni, mentre gli astrocitomi anaplastici e gli oligodendrogliomi colpiscono prevalentemente gli individui sulla quarantina.

Le cause precise, che provocano i gliomi, non sono ancora state chiarite del tutto tuttavia, trattandosi di una forma di tumore al cervello, i ricercatori reputano che all’origine ci sia una mutazione genetica a carico delle cellule della glia.

Da cosa sia scatenata questa mutazione è ancora oggetto di studio: gli unici fattori di rischio noti sono alcune rare malattie genetiche, che essendo rare non possono spiegare gran parte dei gliomi e dei tumori al cervello.